Web

Come nasce il www?

Oggigiorno parlare di www e internet è una cosa che si dà per scontata, ma com'è nata questa nuova forma di comunicazione che attualmente ci permette di comunicare con il resto del mondo?

Una prima proposta di un sistema ipertestuale si ebbe già nel 1945, anno in cui Vannevar Bush ipotizzava lo sviluppo di questa forma di comunicazione nell'articolo As We May Think.

Parlando della nascita del www, vale la pena citare ARPANET, progetto creato nel 1969 per conto del Ministero della Difesa statunitense, che prevedeva il collegamento di tutti i computer e i sistemi time sharing in una rete continentale. Fu realizzata dalla Bolt, Beranek and Newman (BBN, che riuscì a collegare l'Università della California di Los Angeles, l'SRI di Stanford, l'Università della California di Santa Barbara, e l'Università dello Utah. Per convenzione, la data di nascita del www si fa però risalire al 6 agosto del 1991, giorno nel quale il ricercatore inglese Tim Berners-Lee diede vita al primo sito internet della storia. L'idea gli venne nel 1989 mentre si trovava al Cern, quando venne colpito dal modo con il quale gli italiani trasmettevano le informazioni utilizzando la linea telefonica all'interno dell'istituto di Ginevra, visualizzando i dati su video. Così, il 12 marzo del 1989, l'informatico inglese presentò un primo progetto per l'elaborazione di un software in grado di condividere la documentazione scientifica in formato elettronica a prescindere dalla piattaforma utilizzata. Il suo progetto, però, presentato con il suo collaboratore Robert Cailliau, venne considerato "vago ma interessante". Nel progetto si prevedeva anche lo sviluppo di quelli che sarebbero diventati il linguaggio HTML e il protocollo di rete HTTP.

Inizialmente, tali standard e protocolli erano in grado di supportare solamente pagine HTML statiche, cioè preparate precedentemente e visibili e navigabili usando opportune applicazioni.

Nel 1993 il CERN decise di rendere il www pubblico e accessibile a tutti, rinunciando ai diritti d'autore e dando vita ad un'era conosciuta come l'era del web, modificando di fatto la forma di comunicare tra gli esseri umani. Alcune curiosità su acronimi ormai di uso corrente ma dei quali forse non tutti conoscono il significato: HTTP, protocollo che consente il trasferimento di pagine scritte sta per Hypertext Transfer Protocol, mentre HTML, il linguaggio utilizzato per scrivere i testi delle pagine internet, è l'acronimo di Hypertext Markup Language.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna