Sicurezza

Mamma, ho perso i dati e-mail: come comportarsi?

Gli strumenti informatici, sempre più accessibili e di semplice utilizzo, sono ormai radicati nella vita di tutti noi, e lo saranno sempre di più. Così come Internet, anche la posta elettronica è uno strumento indispensabile e di grande importanza.

Purtroppo, però, anche gli indirizzi e-mail possono essere soggetti a problemi, la maggior parte dei quali dipendenti dall'imprudenza dell'utente. L'imprevisto più diffuso è rappresentato dalla perdita dei dati, non solo relativi ai singoli messaggi di posta ma anche alle coordinate del login. Senza contare l'accesso clandestino, effettuato con tecnologie illegali, al fine di utilizzare gli account altrui per i propri scopi. Si può infatti essere vittime di furto della casella di posta elettronica e di accesso abusivo ad un account da terzi soggetti.



Esistono delle soluzioni?

Fortunatamente, in molti casi la risposta è sì. Spesso i gestori dei server preservano l'efficienza del ripristino dei dati con frequenti e aggiornate operazioni di backup. Per questo motivo, nel caso dovesse verificarsi la perdita del proprio materiale custodito fra gli elementi di posta elettronica, siano questi messaggi o interi allegati, potrebbe essere sufficiente contattare il gestore del servizio e attendere istruzioni in merito.

In alternativa, quando possibile (per esempio fra gli scambi di e-mail con altri), si potrebbe verificare la disponibilità dei dati nell'account della persona con cui è stata effettuata la comunicazione. È difficile, infatti, che entrambe le persone abbiano avuto allo stesso tempo un inconveniente analogo, ed è plausibile pensare che le informazioni perdute possano essere ancora presenti, come messaggio di posta inviato o ricevuto, in un account separato dal proprio.

La perdita dei propri dati di accesso, invece, potrebbe presentare una soluzione ancora più immediata, grazie ai sistemi di recupero. Si va dalle procedure più semplici, come la verifica dell'identità di chi richiede l'accesso tramite una o più domande di sicurezza preimpostate, fino al controllo con un apposito codice di sblocco, con la ricezione di un SMS o un messaggio su un indirizzo e-mail secondario.

Naturalmente è bene preoccuparsi di evitare gli inconvenienti appena trattati, con delle opportune precauzioni, per prevenire questi problemi. Non bisogna mai custodire in una casella di posta elettronica, senza alcun tipo di backup, dati importanti, la cui perdita potrebbe comportare dei gravi problemi. Inoltre, i dati di accesso (lo stesso indirizzo e-mail e la relativa password) devono essere riportati in un luogo sicuro e la password non solo non deve essere scontata e aggioranta di frequente.

Defende offere un servizio per i suoi clienti di archiviazione, dando la possibilità di recuperare tramite web le mail perse o cancellate erroneamente scopri di più QUI

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna